Come fare Content Strategy: le 7 regole per una content strategy vincente

By Maggio 20, 2019content strategy

Siamo dentro al momento storico in cui, più di ogni altro periodo della storia dell’umanità, siamo bombardati da notizie, immagini, contenuti, informazioni, in un universo fatto di fake news, contenuti rilevanti e tanta confusione. La content strategy è diventata, per questo, determinante e essenziale per chi vuole essere presente online con il proprio Brand.

 

Cos’è la content strategy?

 

La content strategy si riferisce alla pianificazione, allo sviluppo e alla gestione di contenuti di qualità scritti e diffusi on line. La qualità è il fattore determinante che ti permetterà di differenziarti dai tuoi competitor, senza di questa, non andrai da nessuna parte. Lo scopo non è pubblicizzare i propri prodotti ma offrire contenuti di valore, perché i contenuti interessanti ti aiutano a vendere di più e meglio. Perché sì, anche se non lo fai in maniera diretta, quando scrivi parli anche di te. L’impatto che il contenuto ha sui lettori è molto importante , deve generare interesse, deve piacere, deve convincere. Se riuscirai in questa non semplice ma appagante impresa, da quel momento avrai iniziato una conversazione genuina fra il tuo Brand e il cliente. Le cose si fanno in due.

Di che tipo di contenuti stiamo parlando?

  • blog di un sito web
  • post sui facebook, instagram, linkedin, twitter… insomma, su tutte le piattaforme social
  • contenuti video
  • e-book
  • immagini
  • newletter
  • webinar
  • e chi più ne ha più ne metta
  • Le 7 regole da seguire per la content strategy di successo:

    1. Definisci il giusto Tone of Voice.

      E’ il modo in cui l’azienda comunica la sua personalità attraverso testi e contenuti. Può essere istituzionale, ironico, serioso, frizzante, austero, l’importante è che sia uno solo e coerente su tutta la linea. Se scelto con attenzione, ti aiuta a posizionarti in una fetta specifica di mercato, tieni sempre a mente, però, il tuo target di riferimento e la vision e mission della tua azienda.

       

    2. Dialoga e entra in sintonia con i tuoi clienti, intercetta i loro veri bisogni.

      Conoscere i tuoi clienti ti aiuta a capire come sono e quali contenuti preferiscono leggere. Un contenuto, se ritenuto utile e scritto bene, viene apprezzato, condiviso, ma soprattutto ti permette di stringere un rapporto di fiducia duraturo nel tempo.

       

    3. Struttura il tuo testo secondo uno schema preciso e ordinato.

      Non iniziare a scrivere di getto, struttura il tuo discorso in parti, introduzione-corpo-conclusione presentando subito la tua idea nei paragrafi iniziali e introducendo brevemente gli argomenti di cui parlerai. Organizza la formattazione con una sapiente divisione in paragrafi, utilizza grassetti per evidenziare i concetti chiave e ultimo, ma davvero catching, inserisci elenchi puntati!

       

    4. Esseri sinceri paga sempre: le bugie hanno le gambe corte e non piacciono a nessuno.

      Ritorniamo al tone of voice, deve essere coerente con la vera identità della tua attività, i tuoi clienti si accorgeranno presto se li prendi in giro. Tieni viva la loro attenzione parlando in maniera schietta, ma soprattutto, utilizza esempi familiari e semplici, nei quali potranno immedesimarsi.

       

    5. Produci contenuti video – secondo il CISCO generano l’80% di traffico Internet.

      Coinvolgono, attirano, piacciono. I contenuti video sono le star indiscusse dei social oggi: secondo un’intervista condotta da Google a un campione di utenti fra i 18 e i 34 anni, il 98% ha dichiarato di utilizzare il proprio smartphone per guardare contenuti video…non aggiungo altro.

       

    6. Cura i tuoi social, non lasciarli allo sbaraglio, diversifica i contenuti in base alla piattaforma che usi.

       

      Ha senso esserci online se ci si presenta bene, se no sarebbe come andare ad una festa di gala in tuta e t-shirt, o presentarsi in un fastfood con uno scintillante vestito a strascico. Ogni social ha le sue regole e la comunicazione non deve essere fuori luogo, ma coerente con esse e il tuo Brand.

       

    7. Definisci con precisione la tua strategia e gli obiettivi

      In realtà è la prima cosa da fare: capire a chi ci si rivolge, perché ci si sta rivolgendo ad un determinato target, e delineare gli obiettivi da raggiungere. Vuoi creare engagement? Consolidare la tua brand authority? Vuoi vendere un nuovo prodotto? Sta a te deciderlo, pianifica un piano operativo puntuale e dei KPI da monitorare per controllare la tua performance

     

In sintesi, gli step da seguire sono:

  1. decidere a chi ti rivolgi
  2. definire gli obiettivi
  3. come lo fanno i tuoi competitor? Guardare gli sbagli degli altri per non commetterli sulla propria pelle e perché no, prendere spunto da casi di successo
  4. analizzare con cura gli argomenti
  5. ideare e creare in maniera originale, senza scopiazzare
  6. ottimizzare il contenuto in ottica SEO
  7. pianificare il piano editoriale
  8. condividere sui social
  9. analizzare i risultati
  10. e per ultimo… divertiti e fai divertire chi di legge! 🙂