Dating Facebook e il guerrilla marketing delle emozioni

By Ottobre 8, 2019tecnologia
Dating-facebook-c3buzz

Facebook nasce con lo scopo di mettere in connessione persone che già si conoscono e non si vedono da tempo, come un vecchio compagno di scuola o un amico che avevi conosciuto all’università. Negli anni si è evoluto e declinato sviluppando diversi strumenti al suo interno: i gruppi, le pagine aziendali, la realtà aumentata, il marketplace dove poter vendere da un vecchio paio di scarpe fino addirittura alla casa al mare. Non resta un mistero però, non prendiamoci in giro, che sin da subito è stato utilizzato dai suoi utenti per sì fare amicizia, ma soprattutto per provarci e magari perché no, fidanzarsi pure.

Oggi facebook istituzionalizza quello che facevamo da anni, timidi o sfrontati, nella sua nuova funzionalità: Facebook Dating, il social network diventa (ufficialmente) anche piattaforma di incontri.

Come funziona Dating Facebook?

Dating consisterà in una nuova tab, disponibile solo per gli utenti da 18 anni in sù, all’interno dell’app. Non esiste una versione desktop e si può creare un profilo diverso da quello personale, che si usa per condividere foto di gattini, in modalità Secret Crush.

Le persone sono suggerite in base alle preferenze, gli interessi e le attività in genere svolte su Facebook. Se sei interessato a qualcuno, puoi commentare direttamente il suo profilo o toccare il pulsante “mi piace” per farglielo sapere, in modo molto diretto e senza fronzoli.

Dating Facebook è attualmente in rollout in altri mercati ma il suo arrivo è previsto anche in Europa, e in particolare in Italia, a inizio 2020. Per il momento è possibile utilizzarla negli Stati Uniti e in altri 19 Paesi tra cui: Argentina, Bolivia, Brasile, Canada, Cile, Columbia, Ecuador, Guyana, Laos, Malesia, Messico, Paraguay, Perù, Filippine, Singapore, Suriname, Tailandia, Uruguay e Vietnam.

fonte: https://newsroom.fb.com/news/2019/09/facebook-dating/

Cosa lo differenzia dalle tantissime note e meno conosciute app d’incontri?

Un bacino di utenti incredibilmente grande e il rassicurante nome di Mark Zuckerberg a fare un po’ da sacerdote garante.

Rispetto a Tinder e altre app, con Dating Facebook è possibile trovare nuovi utenti grazie a suggerimenti basati su interessi e passioni in comune, uniti alla posizione e alla vicinanza geografica grazie il santissimo sistema di geolocalizzazione.

Non esiste lo swipe tra i profili dei vari utenti, questo strumento sembra essere incentrato su un tipo di conoscenza dell’altro non basato sulla prima impressione estetica, ma su una sorta di corteggiamento più simile ad un incontro reale. In che modo si concretizza tutto questo? Attraverso la creazione di una serie di domande finalizzate a matchare gusti e preferenze da incrociare, per far partire conversazioni tra persone in più possibile“affini”. Chissà come Zuckerberg ha pensato di sopperire all’assenza di contatto fisico, elemento di completa rottura fra dating app e incontri reali, e come pensa di attuare questa sorta di corteggiamento più vicino alla realtà, alla vita. Ad alcuni tutto ciò spaventa, che possa avvenire un processo di digitalizzazione nei sentimenti, ma siamo ancora umani e non automi… per fortuna.

Ecco l’opinione di Nathan Sharp, product manager responsabile di Dating Facebook“La ricerca di incontri è un aspetto che vediamo da sempre su Facebook Ora vogliamo rendere più semplice e confortevole conoscersi. Secondo noi era il momento giusto per farlo”.

Siamo in piena era del guerrilla marketing delle emozioni.